Il Testo unico Sicurezza sul Lavoro (TUSL), così come viene solitamente denominato il Decreto Legislativo 21/2008, è l’insieme di norme e disposizioni che regolano la salute e la sicurezza dei lavoratori sul luogo di lavoro. Il testo è composto da 306 articoli, suddivisi in XIII Titoli, ognuno dei quali riguarda un determinato aspetto della disciplina in materia.

Formazione sicurezza sul lavoro: a chi spetta?

L’accordo Stato/Regioni, entrato in vigore dal 2012, sancisce che la formazione obbligatoria per i lavoratori sia a carico dell’azienda per la quale svolge la propria attività.

La formazione prevista per i lavoratori in materia di sicurezza si divide in due categorie:

  • corsi obbligatori, a carico del datore di lavoro;
  • corsi facoltativi per i dipendenti.

Formazione sicurezza sul lavoro

I corsi di formazione obbligatoria per la sicurezza sul lavoro comprendono una formazione generale e una formazione specifica.

La formazione generale tratta argomenti basilari ed è comune a qualsiasi tipologia di azienda. Al contrario, la formazione specifica viene effettuata tenendo in considerazione l’attività svolta dall’impresa e il livello di rischio esistente, caratterizzante del settore al quale l’azienda appartiene.

I livelli di valutazione del rischio sono quindi così suddivisi:

  • Basso, riferito a venditori ambulanti, attività di ristorazione, commercianti e agenti del settore turistico;
  • Medio, per i lavoratori del settore agricolo, zootecnico, trasportatori, impiegati della pubblica amministrazione, docenti;
  • Alto, per gli addetti al settore dell’edilizia, della chimica e di tutti i settori attivi nella lavorazione di sostanze pericolose.

Quali sono i corsi obbligatori previsti dalla legge?

Il datore di lavoro, all’interno dell’azienda, deve individuare e provvedere alla formazione di specifiche figure professionali.

Corso RSPP (Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione)

La figura del RSPP in azienda è obbligatoria: questa può essere rappresentata da una figura esterna oppure dal titolare stesso, qualora l’azienda appartenga al settore agricolo, zootecnico, ittico, artigiano e industriale e con un numero di lavoratori non superiore alle 30 unità.

Corso RLS (Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza)

La figura del Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza (RLS) è eletta tra i lavoratori ed ha la funzione di rappresentarli sugli aspetti concernenti le misure di sicurezza da adottare. Le modalità di svolgimento dei corsi dipende dal numero di dipendenti presenti.

Corso addetto Primo soccorso e Corso Antincendio

La formazione delle due figure, che devono essere distinte una d’altra, è basata sugli effettivi rischi presenti nel luogo di lavoro. L’addetto al Primo Soccorso si occupa della gestione delle emergenze, mentre l’addetto antincendio partecipa all’elaborazione di un piano antincendio e, dopo il corso di formazione, possiede le competenze necessarie per informare tutti i lavoratori circa i comportamenti da adottare in caso di emergenza.