esami del sangue lavoro
Esami del sangue lavoro.

Gli esami del sangue sono imposti dalla legge soltanto per alcuni gruppi di lavoratori scelti dal medico del lavoro, in particolare per scoprire l’accumulo di sostanze tossiche nel loro organismo, costatarne lo stato di salute e completare la valutazione dei rischi per la tutela del loro benessere. Mentre alcune analisi del sangue possono essere richieste per compiere degli accertamenti diagnostici in seguito alla visita fatta dal medico del lavoro, inoltre in diverse professioni alcuni test del sangue sono facoltativi, ad esempio il test per l’Hiv.

A proposito di esami del sangue obbligatori per i dipendenti bisogna mettere in rilievo numerose categorie di lavoratori che possono intossicarsi o infortunarsi in quelle mansioni che li mettono a contatto con determinate sostanze dannose o con dei pericoli oppure che hanno la responsabilità di altri individui. Al riguardo è bene porre in evidenza i manovali edili, gli assistenti sociali, gli educatori, i camionisti, gli autisti con la patente C o patenti superiori, i conduttori di gru o di ruspe, i professionisti sanitari come i medici e gli infermieri e gli incaricati alle pulizie.

In aggiunta vanno ricordati anche gli idraulici, gli elettricisti, i carpentieri, i carrozzieri, i carrellisti, ecc. In merito a tal argomento quali sono gli esami del sangue obbligatori per i dipendenti? Per di più tali esami del sangue sul lavoro che cosa controllano? Per risposta puoi approfondire la lettura dei seguenti paragrafi, inoltre puoi prendere contatto con i consulenti di SicurezzaLavoro24.com

Analisi del sangue lavoro obbligatorie per i dipendenti

Gli esami del sangue obbligatori per i dipendenti, i cui risultati sono coperti da riservatezza e possono essere comunicati soltanto agli stessi, servono per costatare il loro stato di salute. Inoltre i test del sangue per il personale dipendente vengono impiegati anche periodicamente per monitorarne la condizione di salute nel tempo ed anche per eseguire degli accertamenti diagnostici in seguito alle visite mediche effettuate dal medico del lavoro volte a valutare o a confermare l’idoneità fisica al lavoro di ciascun dipendente.

In merito a ciò se i risultati delle analisi del sangue confermassero un danno al benessere del lavoratore visitato allora il medico del lavoro rilascerebbe un certificato indicante l’inidoneità fisica completa o parziale, temporanea o permanente al lavoro o a una certa mansione del dipendente medesimo. Più nello specifico gli esami del sangue obbligatori per i dipendenti su cui porre l’accento sono qui di seguito elencati:

  • gli esami emato-chimici di sorveglianza sanitaria indispensabili per costatare e monitorare lo stato di salute dei lavoratori dipendenti, ad esempio le analisi del sangue per verificare la glicemia e le aminotransferasi;
  • il drug test, ossia le analisi del sangue per eseguire i controlli tossicologici indispensabili per costatare l’assunzione di sostanze stupefacenti, psicoattive o psicotrope che potrebbero alterare la lucidità, l’attenzione e/o la precisione di un lavoratore. Al tal riguardo si deve evidenziare che il drug test è obbligatorio solo per alcune categorie di lavoratori dipendenti, ad esempio tale test tossicologico può essere imposto a chi lavora all’interno d’imprese private operanti nel settore sanitario, a chi gestisce macchinari pericolosi, a chi conduce camion che trasportano materiali esplosivi, eccetera;
  • l’alcool test per i dipendenti che guidano veicoli aziendali con patente B o con patenti superiori.

Esami del sangue lavoro cosa controllano?

Gli esami del sangue sul lavoro che possono essere imposti ad alcuni dipendenti su decisione del medico del lavoro controllano la presenza di sostanze tossiche accumulatesi nell’organismo, l’insorgenza di malattie e la presenza di eventuali squilibri organici. Inoltre in alcuni settori possono essere previste delle analisi del sangue che indaghino la presenza di particolari sostanze che oltre a creare dipendenza, ad esempio gli stupefacenti e l’alcool, sono in grado di alterare la lucidità e la precisione dei lavoratori tanto da mettere in pericolo la loro e l’altrui incolumità.

In merito agli esami del sangue obbligatori per i dipendenti occorre farne notare la rilevanza per valutare la condizione di salute del lavoratore e proteggere la sua sicurezza. Infatti persino uno sbalzo glicemico potrebbe portare un lavoratore a svenire e quindi a infortunarsi, commettere errori oppure a mettere in pericolo la vita o il benessere altrui.

Esami del sangue per lavoro come operiamo?

L’azienda SicurezzaLavoro24.com propone dei servizi di consulto e di assistenza per la sicurezza sul lavoro e la sorveglianza sanitaria. Si tratta di servizi per le imprese che operano a Roma e dintorni che consentono a ciascuna di esse di gestirsi rispettando le norme correnti così da evitare d’incorrere in pesanti sanzioni o procedure penali.

Lascia una valutazione!