Vai al contenuto

Emergenza Coronavirus: aggiornamento DVR 5/5 (2)

Emergenza Coronavirus: aggiornamento DVR

Richiedi un preventivo gratuito!

Servizi su misura, Corsi e Approfondimenti:

Cari Clienti,

consapevole del grave momento di crisi generato dall’emergenza crescente nel nostro paese dal Coronavirus COVID-19, è mio compito in qualità di Consulente in materia di Sicurezza sul Lavoro, informarvi sulle misure preventive e protettive previste dal “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro” emanato il 14 Marzo 2020 (che allego alla presente comunicazione), con l’obiettivo di regolamentare e fornire indicazioni operative finalizzate a incrementare, negli ambienti di lavoro non sanitari, l’efficacia delle misure precauzionali di contenimento adottate per contrastare l’epidemia di COVID-19.

Il COVID-19 rappresenta un rischio biologico generico, per il quale occorre adottare misure uguali per tutta la popolazione. Il protocollo contiene, quindi, misure che seguono la logica della precauzione e seguono e attuano le prescrizioni del legislatore e le indicazioni dell’Autorità sanitaria.

Come avrete avuto modo di sapere non a tutte le attività è consentito lavorare, di seguito riassumo le decisioni del Governo in merito:

 

 

Scarica il Protocollo aggiornato delle misure
per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro del 14 marzo 2020

 

 

 

 

 

 

 

Tutto ciò premesso, chi è autorizzato a lavorare e rientra nelle ATTIVITÀ NON SOSPESE deve assolutamente attenersi al Protocollo condiviso dal governo il 14 Marzo 2020 ed aggiornare/adeguare sia il D.V.R. Documento di Valutazione dei Rischi che eventuali P.O.S. Piani Operativi di Sicurezza per i cantieri temporanei e mobili attivi, alla luce di questo nuovo rischio biologico e delle misure poste in essere, per poter continuare a lavorare in sicurezza e minimizzare il contagio tra la popolazione ed i lavoratori in primis.

Vedi anche  ISO 45001:2018, tutte le novità in tema di Salute e Sicurezza sul Lavoro

Immagino che superata la prima fase di crisi, tutte le imprese (anche chi oggi ha le attività sospese) dovranno comunque fare i conti con l’adeguamento del D.V.R. per il rischio biologico virus Covid-19 non appena potranno riprendere a lavorare, in quanto non sarà possibile eradicare con un colpo di spugna tale criticità.

Noi siamo pronti ed attivi a sostenervi in questo momento complicato, la 626 ADVICE SRL è come sempre a vostra completa disposizione per informazioni, dubbi chiarimenti ed adeguamenti laddove necessario.

Saluti.

Dott. Pietro D’Achille

Tecnico della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro

Lascia una valutazione!